Servizio Terapia Fisica


CONSULTA L’ELENCO DELLE TERAPIE FISICHE DI ACTF – SANITA’ AMICA.

 

LA  TERAPIA  FISICA


Terapia fisica

La terapia strumentale ( o terapia fisica ) è l’applicazione di energie fisiche a scopo terapeutico.

Ha un ruolo importante, prevalentemente sintomatico.

Può essere:

  • Usata a scopo analgesico:

E’efficace , non presenta effetti collaterali e controindicazioni, permette la riduzione dell’uso di farmaci e talvolta la loro sospensione.

  • Impiegata come audiovante nella riabilitazione:

si pensi alla termoterapia (calore) nel ridurre le rigidità articolari e le contratture muscolari, tanto da facilitare il movimento di una articolazione ( rachide, anca, spalla etc.); oppurre consideriamo la facilitazione di un esercizio terapeutico condotto con minor dolore grazie alle correnti analgesiche (laser, tecar, tens ); ancora l’elettrostimolazione per stimolare il mantenimento o recupero del trofismo muscolare o di una lesione nervosa.

Un razionale impiego della terapia fisica strumentale deve basarsi su:

  1. una corretta diagnosi della patologia alla base della menomazione;
  2. la conoscenza delle caratteristiche dei mezzi fisici impiegati, della loro interazione con i substrati biologici normali e patologici.
  3. la somministrazione corrispondente alla prescrizione, alle indicazioni e alle controindicazioni che essa può produrre; agli effetti collaterali nonché agli effetti derivanti da un eventuale associazione con altre terapie fisiche, ovvero con altri trattamenti terapeutici.

 

IL MASSAGGIO, CHE PASSIONE !

massage

Il massaggio manuale se eseguito da personale sanitario (fisioterapisti e massofiosioterapisti) può essere un valido aiuto sia nella cura di patologie osteoarticolari croniche, che nel potenziamento della muscolatura post intervento chirurgico.

In tutti i casi, anche nelle persone sane, il massaggio reca sempre uno stato di benessere psicofisico, tale da potersi considerare un momento importante di prevenzione contro alcune patologie del sistema circolatorio, perché favorisce l’ossigenazione del sangue, così come può essere benefico e audiuvante nel ripristinare la tonicità di una muscolatura che altrimenti potrebbe atrofizzarsi.

Nel campo dei massaggi terapeutici il linfodrenaggio è forse quello più specialistico.

Per eseguirlo in modo corretto e competente il fisioterapista deve acquisire una formazione specifica, conseguita a livello universitario.

Solo un terapista adeguatamente preparato, può permettersi di trattare strutture muscolari e dotti linfatici non più in grado di svolgere la loro funzione.

Tra i massaggi più graditi vi è, sempre e comunque, quello rilassante: esso aiuta a scaricare le tensioni psicofisiche, attiva la circolazione, depura dalle tossine, ma, in primo luogo, ci dice:    ”oggi ho pensato a me stessa/o”.